Seleziona una pagina

Monica e Pietro

 

Ciao, siamo Monica e Pietro, siamo venuti a conoscenza dell’Isi grazie ai nostri cari amici Elisa e Antonio già in cura lì da qualche tempo.

Ci siamo arrivati dopo aver perso il nostro primo figlio, Giovanni Maria, alla nona settimana di gravidanza, e aver scoperto pochi mesi dopo l’aborto, una tiroidite autoimmune che rendeva difficoltose le eventuali gravidanze con il rischio di ulteriori aborti.

Dopo aver consultato diversi endocrinologi che non mi davano nessun tipo di sicurezza ne una cura da seguire, essendo in balia degli eventi ed essendo trascorso più di un anno dalla perdita di Giovanni Maria, non riuscendo a rimanere incinta, abbiamo deciso di rivolgerci finalmente all’ISI dove da subito siamo stati accolti e trattati con grande umanità e professionalità. 

Il fatto di sentirmi seguita a 360 gradi da un equipe di professionisti che scandagliavano ogni possibile problematica, mia, ma anche della coppia, ci ha fatto sentire accolti e a casa, ci ha reso sereni e tranquilli.

Con la dottoressa Pompa è stato subito feeling. Se c’è una cosa che amo in un dottore è oltre alla sua professionalità, la sua umanità, e il non mollare mai un paziente finché non si capisce il problema: in altre parole mi piace chi controlla con più scrupolo ogni dettaglio che chi salta i passaggi per superficialità. 

Forse perché anche io sono un pochino così, una a cui piace andare a fondo nelle cose.

Iniziano così una serie di analisi.

Questa grande serenità unita a tutte le cure e attenzioni della dottoressa Pompa e del dottor Milardi, che seguiva la mia tiroidite, ha fatto sì che io rimanessi incinta di lì a poco, e la mattina stessa che mio marito avrebbe dovuto fare i suoi primi esami per indagare eventuali problemi, feci il test di gravidanza ed era positivo! Incredibilmente gioia e doppia gioia per mio marito che avrebbe evitato così le sue analisi!

Quella mattina del 16 dicembre 2016 alla fine andammo ugualmente all’Isi e appena vidi la dottoressa le dissi: ho fatto il test, siamo incinti!

e lei “bene controlliamo subito Le beta.” quindi torni tra 2 giorni e le ripeti.”

La adoro, pensavo dentro di me,  è proprio la dottoressa dei miei sogni. 

Ecco, gioia sì, ma anche rimanere con i piedi per terra, continuare a controllare perché l’obiettivo stavolta non deve essere perso e siamo solo all’inizio. 

Stavolta mi sentivo davvero protetta e in ottime mani.

Tutto fila liscio come l’olio e passati nove mesi la nostra fagottina Anna viene alla luce: 17 agosto 2017 una data indimenticabile.

Pochi mesi dopo rimango nuovamente incinta,

Ma stavolta il primo trimestre è più difficile perché all’Isi si accorgono di un distacco di placenta che però  viene prontamente curato.

In questa seconda gravidanza conosco anche la dottoressa Astorri, anche lei fantastica, sono stupita da tanta umanità tutta nella stessa equipe! E sono commossa dall’affetto con cui tutti i dottori  si sono adoperati nel seguire il mio caso.

Dopo un mese di riposo il distacco rientra e Il 17 novembre 2018 arriva la nostra seconda fagottina Paola. 

Alla mia amica Elisa che continua a dirmi… “è ora che facciate il terzo” rispondo:  finché c’è l’ ISI c’è speranza! 

Quanto amore e gioia!

E quanta gratitudine nel cuore portiamo per l’ISI, e tutti i dottori di questo reparto unico e speciale che cerca di aiutare la coppia a generare Vita nella maniera più naturale in cui è stata concepita, che se ne prende cura fin dai suoi primi istanti.

Grazie, grazie davvero di cuore a tutti voi per la profusione di tanto impegno, genuinità, caparbietà, per la vostra umanità, perché si vede con quanto amore voi lavoriate.

Siete sempre nelle nostre preghiere sperando che possiate portare a molte altre coppie tanta altra Vita e gioia! 

Con immenso affetto,

per sempre grati 

Monica Pietro Anna e Paola.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Contattaci

Le famiglie dell'Associazione sorrISI sono disponibili per aiutare le coppie che lo desiderano.
Se desiderate avviare un'indagine medica per superare il problema dell'infertilità, potete anche contattare direttamente il centro ISI ai recapiti seguenti. 

06.30155297

Ambulatorio ISI

7° piano ala A
Policlinico “A. Gemelli”
Roma

isi@policlinicogemelli.it

Share This